Assicurazione Conducente Confronta più compagnie, Risparmia, è Gratis!

Cos’è e come funziona l’Assicurazione Conducente

Mettersi alla guida di un automobile non deve mai essere un’azione da sottovalutare; per quanto si tratti di un’azione meccanica, quotidiana, alla quale spesso non si presta la giusta attenzione, guidare un’auto può riservare brutti scherzi al suo conducente. Una distrazione, o un errore altrui, oltre a generare una serie di danni materiali ( non poco costosi) al veicolo, può comportare una serie di infortuni e danni fisici anche al soggetto posto alla guida dell’auto. Per questo motivo è nata l’assicurazione infortuni al conducente, la quale ha la funzione di corrispondere un indennizzo al conducente del veicolo se vittima di un sinistro stradale.

Cosa prevede l’Assicurazione Conducente

Circolare sulla strada alla guida del proprio veicolo può essere particolarmente pericoloso, soprattutto se si è coinvolto con colpa o per caso fortuito in un sinistro con altri veicoli. La polizza obbligatoria di responsabilità civile automobilistica, conosciuta con l’acronimo di RCA, che tutti gli automobilisti devono sottoscrivere per poter circolare regolarmente, assicura una copertura assicurativa per i danni cagionati a soggetti terzi o a cose di terzi. Non tutela invece i danni fisici che il conducente stesso potrebbe riportare a causa di un incidente stradale. Per ottenere una copertura anche in quest’ultimo caso è possibile invece sottoscrive l’assicurazione infortuni conducente. Si tratta di una polizza accessoria, liberamente sottoscrivibile dal soggetto, la quale assicura idonea copertura del caso di infortunio riportato alla guida del proprio veicolo. In particolar modo, l’assicurazione infortuni conducente assicura un risarcimento nel caso di:

  • Infortunio del conducente;
  • Invalidità permanente del conducente;
  • Morte del conducente.

Se è vero inoltre che la polizza assicura un rimborso per le spese mediche sanitarie sopportate in conseguenza dell’infortunio subito, è anche vero che alcune compagnia assicurative prevedono un risarcimento anche per i danni lievi, mentre altre compagnie potrebbero prevedere soglie di rimborso più elevate.

Perché stipulare l’Assicurazione Conducente

Non è mai possibile prevedere cosa potrà succedere una volta alla guida della propria automobile; la massima attenzione possibile e il rispetto del codice della strada non ci mettono al sicuro dalle altrui distrazioni e dagli errori che altri potrebbero commettere alla guida e che potrebbero ripercuotesi su di noi. Stipulare quindi l’assicurazione infortuni conducente permette di essere tutelati e risarciti per eventuali danni fisici o infortuni riportati mentre si è alla guida dell’auto. Un infortunio, anche se di lieve entità, può cagionare una serie di perdite economiche che non devono essere sottovalutate dall’automobilista.

Grazie a StudioAEF.com puoi trovare la migliore soluzione assicurativa per il conducente tra le compagnie esistenti e calcolare il preventivo per te. Nel calcolo del tuo preventivo fai attenzione ai dati anagrafici che inserisci (tra cui la residenza), i dati del tuo veicolo e i dettagli della tua attuale assicurazione.

Hai Domande Contatta l'esperto

Lo sapevi che…

Oltre 4 milioni di Italiani hanno acquistato assicurazioni online

Perché StudioAEF.com

  • È sicuro
  • Perché trattiamo i tuoi dati nel massimo rispetto della tutela della privacy. Chiediamo solo i dati essenziali.
  • È affidabile
  • In quanto i nostri personal advisor opera sotto la vigilanza dell’IVASS, l’ente che vigila sul mercato assicurativo. E ogni giorno ti aiuta e consiglia.
  • È veloce
  • Grazie al nostro sistema puoi ottenere diversi preventivi in pochi secondi.

Anche per le due ruote, dal 2013 è in vigore la legge che annulla il tacito rinnovo, cioè la clausola applicata da alcune compagnie per prorogare la polizza moto alla scadenza senza l’esplicito consenso dell’assicurato. Con tale norma, non è più necessario inviare la disdetta alla società con cui non si intende proseguire il contratto. Ciò si traduce in vantaggi concreti per chi guida di un motociclo, poiché si trova in un mercato più flessibile, concorrenziale e aperto al cambiamento, nel quale cambiare l’assicurazione moto e valutare ogni anno le nuove offerte disponibili risulta ancora più conveniente che in passato.