Il Personal Advisor AEF

Professionisti della consulenza assicurativa, fiscali e creditizia. I Personal Advisor sono il cuore dell’attività di Studio AEF. La nostra missione non è facile e per questo che investiamo costantemente in formazione.

I Personal Advisor sono il motore delle attività di Studio AEF: a loro il compito di realizzare operativamente la mission dell’Azienda.
Si tratta di professionisti della consulenza, che si occupano di incontrare chi si rivolge ad Studio AEF, per analizzarne i bisogni e, avvalendosi di un metodo scientifico e oggettivo, consigliare le soluzioni più adatte alle esigenze espresse.
Un lavoro che viene svolto con grande professionalità e competenza, grazie alle capacità personali dei Personal Advisor, che vengono introdotti in Azienda dopo una selezione accurata, e che vengono accompagnati nella loro attività con percorsi formativi continui e di eccellenza.

Professionisti della consulenza

Crediamo che la professionalità di un Personal Advisor risieda nella conoscenza. Per questo tutti i Personal Advisor sono iscritti al Registro Unico degli Intermediari, sezione E, dell’Ivass, Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

Nel loro percorso, ogni aspirante personal advisor è seguito passo dopo passo, durante il processo di formazione oltre alle nozioni tipiche del settore assicurativo, fiscale e creditizio necessarie per ottenere le certificazioni necessarie per operare, si forniranno nozioni necessarie al corretto svolgimento delle attività tipiche del consulente personale.

L’obiettivo è così di preparare consulenti assicurativi, fiscali e creditizi sempre aggiornati, capaci di anticipare i tempi, intuire le nuove esigenze, individuare le priorità per offrire, a chi si rivolge a Studio AEF – Consulenze, la garanzia di una consulenza mirata e davvero efficace.

La formazione è, poi, uno strumento per gli stessi Personal Advisor per consolidare le capacità personali e cogliere le opportunità di un’interessante crescita professionale.

Il ruolo sociale dei consulenti assicurativi

Qual è il compito di un consulente? Con un sistema di welfare in continua trasformazione, oggi ai Personal Advisor viene chiesto soprattutto di fare cultura assicurativa, fiscale e creditizia.

La domanda da cui partire è: che cosa può danneggiare la capacità di sostenere se stessi e la propria famiglia? Di sicuro le cause sono molte, una gestione errata dei contratti assicurativi, un accesso al credito errato non conoscere adeguatamente la normativa fiscale. Oltre a queste, macro categorie ci sentiamo di porre una maggiore attenzione all’integrità fisica: un infortunio o una malattia grave mettono a rischio la possibilità di lavorare. Il sistema pubblico offre delle coperture che, tuttavia, non sono sempre sufficienti a mantenere lo stesso tenore di vita.

Dopo le ultime riforme previdenziali, difficilmente poi si riesce a mantenere il reddito al livello ante-pensione. Si calcola, infatti, che col metodo contributivo, l’assegno pensionistico equivale al 55% dello stipendio da lavoro.

Recenti studio statistici ci rivelano che:

  • 22.000.000 sono gli italiani che ancora non hanno nessun genere di copertura assicurativa
  • Il 50% di coloro che accedono al credito non effettua più di due richieste ad istituti diversi per verificare se esistono condizioni economiche migliori.
  • Il 45% delle persone non conosce la motivazione per il quale si effettuata il 730 o l’unico.

Si rischia così di ritrovarsi da un giorno all’altro con minori capacità di sostenere la propria famiglia, senza poter più far qualcosa per evitarlo. Ecco perché il ruolo dei Personal Advisor ha un importante risvolto sociale: il loro primo compito è di fare cultura assicurativa.